anni60news

L’Orlandina sbanca Trapani ed è quarta, ma resta fuori dalla Coppa Italia

Scritto il 06/01/2019
da Claudio Argiri

Pronto riscatto della Benfapp che chiude l’andata del girone Ovest di serie A2 cogliendo il nono successo in 15 gare anche se il traguardo intermedio delle final eight di Coppa Italia sfuma per via della classifica avulsa che premia Biella, quarta ex-aequo con i paladini e Rieti, a meno 2 da Latina dell’ex Gramenzi, ed a meno 4 dalle lepri Bergamo e Virtus Roma. In ogni caso i paladini, a caccia di un lungo sul mercato, si sono rialzati subito dopo il passo falso casalingo contro Latina vince in trasferta a Trapani per 89-93. La squadra di coach Sodini viola uno dei campi meno battuti dell’intera A2 (solo Bergamo aveva vinto al PalaIlio) e lo fa arrivando addirittura sul +20 nel terzo quarto, prima di subire la rimonta dei granata. Clarke infatti fa tornare i suoi anche al -2 a 20” dalla fine, ma un 3/4 di Nicola Mei dalla lunetta premia i biancoazzurri, che portano a casa i due punti. Top Scorer dell’incontro il solito enorme Brandon Triche, che segna 28 punti. 27 per Jordan Parks, che ci aggiunge 8 rimbalzi e 5 falli subiti. Doppia cifra anche per Lucarelli con 13 punti, tutti nel primo tempo e 5 rimbalzi, mentre Bellan chiude con 8 punti. Ogni giocatore utilizzato da coach Sodini ha dato il suo apporto, andando a referto, compreso il classe 2001 Lorenzo Neri, autore di una tripla. Ma passiamo alla cronaca della gara. Solito quintetto composto da Triche, Bellan, Lucarelli, Parks e Bruttini per coach Sodini, Parente risponde con Miaschi, Clarke, Ayers, Renzi e Pullazi. Pronti-via e Triche alza un alley-oop a Parks che appoggia i primi due punti dell’incontro, a cui risponde Clarke per il 2-2. Una tripla di Lucarelli porta l’Orlandina avanti ma Trapani rimonta e si porta sull’8-5 con Renzi al 4’. Sodini fa uscire dalla panchina come primo cambio il giovane Neri, che entra al posto di Bellan e pesca dal cilindro una tripla che vale il 10-10. Primi punti della stagione per il 17enne toscano, bravo a farsi trovare subito pronto. Lucarelli con 5 punti in fila porta i suoi sul 12-17, costringendo al timeout Parente. Trapani non si fa intimidire e torna sotto con Clarke, che in penetrazione trova il secondo fallo di Bellan, ma Parks si mette a lavoro spalle a canestro: dopo 10’ Benfapp Capo d’Orlando avanti 21-27. In avvio di secondo quarto in campo anche Mobio, che trova subito un canestro da sotto su assist di Lucarelli, con quest’ultimo bravo a rimbalzo offensivo nell’azione successiva, che gli vale la doppia cifra personale, primo tra i biancoazzurri. Trapani segna sotto canestro con Mollura e Renzi, tornando a 3, 28-31. Dopo il timeout di coach Sodini Parks segna in turn-around, Trapani cattura 4 rimbalzi offensivi di fila ma non riesce a concludere a canestro, fino a che Clarks trova una tripla da 8 metri. Triche non ci sta e replica immediatamente da dietro l’arco e poi segna altri 5 punti in fila che portano gli ospiti sul 33-41 al 17’. Renzi segna da sotto, ma Parks risponde da 3 punti per il primo vantaggio in doppia cifra degli ospiti, 36-46. Alley-oop alzato da Triche per Bellan, che affonda a due mani, poi la Benfapp segna due canestri da 3 punti negli ultimi 20”, uno con Lucarelli e l’altro allo scadere del primo tempo con Bellan. La squadra di coach Sodini va all’intervallo meritatamente sul +14, 40-54. Il terzo quarto comincia proprio proprio come era finito il primo, con una tripla di Bellan, poi 6 punti in fil di Parks portano la Benfapp sul +20, 43-63 al 22’. La Benfapp prova ad azzannare la partita, ma Trapani si rifà sotto con un 6-0 di parziale. Al 26’ il punteggio è 54-67 per gli ospiti, poi un controparziale di 2-8 riporta i biancoazzurri sul +19, ma il finale di quarto è ad appannaggio di Trapani, che arriva sino al -14, 63-77 al 30’. Partono bene i paladini in avvio di ultimo quarto con una tripla di Triche, ma Trapani con una tripla di Marulli si riporta sul -10, 70-80. Mobio riporta i suoi sul +12, ma un canestro di Czumbel per il -8 costringe coach Sodini al timeout al 33’. La partita si fa sempre più maschia, Parks commette un fallo antisportivo a rimbalzo d’attacco e i locali tornano a -5, 77-82. L’Orlandina interrompe la carestia offensiva con un appoggio di Bruttini per il 79-84, seguito da una penetrazione di Triche per il nuovo +7 a 3’ dal termine. I biancoazzurri vanno anche sul +10, ma Clarke non ci sta e con 8 punti in fila porta i suoi sul -2, 88-90 a 30” dalla fine. Mei fa 1/2 dalla lunetta e con 10” da giocare la palla è di Trapani. Pullazi subisce fallo e anche lui fa 1 /2, sul ribaltamento di fronte Mei questa volta segna entrambi i tiri liberi e chiude la gara sul punteggio di 89-93.

Pallacanestro Trapani – Benfapp Capo d’Orlando 89-93 (21-27; 40-54; 63-77)

Trapani: Miaschi 2, Clarke 25, Nwohuocha 2, Ayers 8, Pullazi 17, Tartamella ne, Marulli 7,

Artioli ne, Renzi 14, Czumbel 4, Mollura 10, Basciano ne. Coach: Daniele Parente.

Benfapp Capo d’Orlando: Bruttini 6, Triche 28, Mei 3, Mobio 4, Neri 3, Laganà 2,

Murabito ne, Bellan 8, Lucarelli 13, Parks 27. Coach: Marco Sodini.